Cessione del quinto inps

Cessione del quinto inps

La cessione del quinto Inps è un prestito personale che viene erogato dall’Inps attraverso una convenzione stipulata con le banche e le finanziarie. Si tratta di una forma di finanziamento che prevede la trattenuta del quinto dello stipendio o della pensione dell’iscritto Inps, fino ad un massimo del 20%, per il rimborso del debito.

La cessione del quinto Inps presenta diverse vantaggi rispetto ad altre forme di finanziamento. In primo luogo, l’importo erogato viene stabilito in base al reddito del richiedente e al suo livello di indebitamento, senza la necessità di fornire garanzie aggiuntive. Inoltre, la rata mensile viene trattenuta direttamente dallo stipendio o dalla pensione, senza la necessità di ricordarsi di pagare le scadenze.

Il prestito può essere richiesto per diverse finalità, come ad esempio l’acquisto di un’auto, la ristrutturazione della propria casa, il pagamento di una spesa imprevista o anche per consolidare altri debiti. La durata del prestito può variare da un minimo di 24 mesi ad un massimo di 120 mesi, a seconda della finalità e dell’importo richiesto.

Per richiedere la cessione del quinto Inps è necessario essere iscritti all’Inps da almeno 4 anni, avere un contratto a tempo indeterminato o essere pensionati, avere un reddito sufficiente al rimborso della rata e non essere segnalati come cattivi pagatori.

Per quanto riguarda il tasso di interesse, esso varia in base all’istituto di credito scelto e alle condizioni contrattuali. In generale, il tasso di interesse è più vantaggioso rispetto alle altre forme di finanziamento, proprio perché il rimborso è garantito dalla trattenuta del quinto dello stipendio o della pensione.

In caso di difficoltà nel pagamento delle rate, è possibile richiedere la sospensione temporanea del rimborso fino ad un massimo di 12 mesi, oppure la riduzione della rata mensile fino ad un massimo del 40% del quinto dello stipendio o della pensione.

In conclusione, la cessione del quinto Inps è una forma di finanziamento accessibile e semplice da ottenere, grazie alle agevolazioni previste dalla convenzione tra l’Inps e le banche e le finanziarie. Tuttavia, è importante valutare attentamente la propria capacità di rimborso prima di richiedere il prestito e fare attenzione ad eventuali costi aggiuntivi, come le spese di istruttoria e di assicurazione obbligatoria.

Alessandro Gallo