Si possono avere due cessioni del quinto

Si possono avere due cessioni del quinto

La cessione del quinto è una forma di finanziamento che prevede la restituzione del prestito attraverso la trattenuta di una quota mensile sulla busta paga o sulla pensione. Tale prestito è garantito dallo stipendio o dalla pensione del richiedente e il rimborso avviene mediante una cessione di parte del quinto dello stipendio o della pensione.

La cessione del quinto è un modo per ottenere un finanziamento a tassi convenienti, in quanto il rischio per la banca è molto basso, grazie alla garanzia costituita dalla trattenuta mensile sulla busta paga o sulla pensione. Inoltre, la cessione del quinto è molto conveniente per i lavoratori dipendenti e i pensionati, in quanto non richiede alcuna garanzia aggiuntiva e non impone nessuna restrizione sull’utilizzo dei fondi ottenuti.

Tuttavia, è possibile avere due cessioni del quinto? La risposta è sì, ma con alcune limitazioni. In generale, la legge prevede che il prestito ottenuto tramite la cessione del quinto non possa superare il 50% dello stipendio o della pensione netta mensile del richiedente. Pertanto, se si è già impegnati in una cessione del quinto, il secondo prestito non potrà superare il 50% della quota di stipendio o pensione non già impegnata.

Inoltre, va considerato che la concessione di una seconda cessione del quinto dipende dalla valutazione del rischio da parte della banca o dell’istituto finanziario. Infatti, la banca potrebbe valutare la capacità di rimborso del richiedente e optare per una soluzione diversa, come un prestito personale o una cessione del quinto consolidamento.

In definitiva, avere due cessioni del quinto è possibile, ma con alcune limitazioni e vincoli. È fondamentale valutare attentamente la propria situazione finanziaria e chiedere il parere di un esperto prima di decidere di richiedere un secondo prestito tramite cessione del quinto. In ogni caso, è importante ricordare che la cessione del quinto è un impegno a lungo termine e che il rimborso dovrà essere effettuato con costanza e puntualità per evitare il rischio di incappare in difficoltà finanziarie.

Mattia Rizzo